~ Volo ~ By G.R.R.

~

Volo,
e nei miei sogni,
più che mai incontro un uragano di emozioni.

Spengo le luci di una sala da teatro buia,
e difficilmente apprezzabile.

Sento parlare dei mali di un vivere,
e mi accorgo che le azioni vengono ripetute senza il nostro consenso.


Cosa sia mai la felicità di un bacio rubato,
o la povertà di elemosinare un amore.

Cadono le foglie da un albero di ciliegio,
e la natura esplodendo mi placa.

Assonanza di un’anima che pretende il Paradiso.

La Pace Nasce, vive e crea in me propositi buoni.

Cosi si vive, cosi ho sempre saputo comportarmi.

Regalo emozioni,
mi riesce facile.
e ringrazio il mio Angelo Custode,
perché questo non finisca mai.

Ma lì oltre l’orizzonte nuvole nere,
mi spaventano un po’,
ma solo lì,
oltre l’orizzonte.

Perché qui dentro me,
c’è sole,
accarezzo nel mio cuore i miei studi,
e questo mi basta.
Giovanni Rito Russo