Personale

~ Timeo ~

~

Voci di persone che corrono,
lungo una stradina assolata,
in quella vallata color grano,
chissa in quale parte del Mondo a me caro,
rivedo questa mia segreta visione di Vita…

ultimamente mi sto prendendo troppo sul serio,
non so se sia un bene o un male,
anche la tastiera di questo pc,
complice dei miei scritti ora è così nuova,

avevo bisogno di collaudarla?

o forse sono io che ho nel cor un agitazione,
che mi fa star sempre in allerta e “alone”

Io non lo so,
in questo strano pomeriggio devo ammetterlo,
non ho poi più cosi tanta fiducia in me..

e se non fosse per quell’immagine sacra, 
mi sentirei spaurito come in mezzo ad una tempesta li in alta montagna,
o in mezzo al mare senza veder anima viva ne terra in lontananza.

Forse ho solo bisogno di aiuto,
oppure ho bisogno di essere ascoltato,.

Quando esponi le tue idee al silenzio di un luogo caro,
quella è la malinconia della solitudine per me…

Debbo sempre pensare e guardare avanti,
ma l’idea di un mondo migliore davvero
non riesco a trovarla ora in me.

Oggettivamente non si aprono scenari assolati
se ci penso, eppure fuori un calore…
che mi ricorda di momenti belli di un tempo
e mi dico la vita non è solo malinconia Giò…

Anche se frastornato ora,
cerco di non pensare a tante cose,
ai tanti impegni presi.

Mettendomi in gioco con la Vita stessa,
trovo coraggio ancor una volta nell’esprimermi,
scrivendo e amandomi.

ed ecco che uno spaccato di vita reale,
si mette a nudo,
gioca con la cultura che ho avuto…

il mio scritto si intitola Timeo: dal latino “Ho Paura”
in lontananza sento arrivare una voce: “Te ipsum
ringrazio e vado via…

Giovanni Rito Russo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: