Autori Vari

Silenti preghiere

Silenti preghiere

Affacciato alla finestra rimiro le stelle opache
Questa notte d’estate è strana, gelida.
Nel cielo stellato non riesco a percepire la tua aura.
Ti cerco, ti chiamo, sei irraggiungibile.
Chissà dove sei.
Ad un tratto una stella s’illumina
come se avesse udito le mie silenti preghiere.
Un raggio parte da lassù, trafigge il mio cuore
perdendosi alle mie spalle.
La notte d’improvviso diventa calda.
Mi volto, quel raggio diventa sempre piu flebile,
giro tutta casa e dopo tanto bramare,
le mie preghiere sono state esaudite.
Ti ammiro sul letto di petali di rosa delle nostre passioni.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: