Personale,  Slide

~ Sentinella di Maggio ~

“Sentinella di Maggio”

Procurasi da vivere,
è un qualcosa che ci rende odiosi,

e non si può incolpare nessuno per questo.

Ma se la vita sia un nessuno,
bhè allora essa ha colpe che reputo perseguibili.

Non capisco perchè fra i tanti modi per concepire l’amore,
questa realtà abbia scelto la strada più lunga e indecifrabile.

Cosa costava nascere sapendo di poter vivere bene?

Se ci pensate,
il non preoccuparsi più di cercare di  vivere,
donerebbe a noi una concezione della vita più normale?

Si darebbe alla natura il peso giusto?

L’umanità non cambierebbe di molto no,
e allora capisco che l’utopia di un benessere collettivo,
sebbene realizzabile non recherebbe benefici.

L’uomo continuerebbe a pretendere,
oltre il proprio vivere,
oltre il proprio benessere.

Dicasi egoismo,
e io anche  appartengo a questa vita,
a questa umanità,
di esseri viventi,

di essere mortali.

Eppure sono qui che mi chiedo e mi interrogo,
e l’analisi di tutto mi riporta a una sola osservazione,
ed a due sole domanda stupide:

Se riesco a concepire l’amore,
in forme cosi indecifrabili;

Ho speranze di ricevere un dono da Dio?

e se Dio giocasse a carte con me riuscerei a barare con lui?

……………

Forse mi lascerebbe fare,
sapendo che un padre certe cose al proprio figlio le concede.

Ed è forse questo l’amore,
un bene chiaro e limpido,
che io dal profondo dei miei anni,
ancora non ho ben compreso e fatto mio,
il suo segreto,
il segreto di saper farsi amare quanto Lui…

G.R.R.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: