Personale

Mi hanno parlato di Voi “Sig. Carmine”

[audio:Rainbow.mp3]

Non avrei mai creduto di ricevere,
Vostre notizie,
Ricordi,

In luoghi cosi strani.

Eppure tutto ha un suo destino…

Dilungarmi su come e dove,
riapre rancori e ferite.

Non è stata per me giusta la vostra vita.

Se non potessi ricollegare la mia rabbia alla fede,
a quella giustizia eterna di una vita oltre la morte,
cui chiedeva la vostra onorata presenza…. ,
avrei già smesso di credere in Dio.

Ho commesso errori,
ma non è giusto che tutte le malignità,
siano accollate a me.

Ho un cuore e un animo,
che rispettano la persona che siete stato,

padre e punto di riferimento,
cui oggi debbo la mia visione.

Se non fosse stato per voi Sig. “Carmine”,
avrei scelto la strada del menefreghismo,
nel lavoro,
e nel privato.

Eppure ripenso a voi ogni momento di mia libertà,
e quanta esperienza ne ricavo,
quanta ne davate…

Io capisco adesso,
eppure sono cose che la vita ti dà,
quando si è di un animo diverso,

con il tempo certo,
con la vita…

Ma mi chiedo:

Se non vi avessi conosciuto,
se le sere d’estate fossero state prive di ogni sogno,
se non avessi avuto voi come secondo padre,

Cosa sarebbe stato del mio crescere?

Io non so darmi una risposta valida,
che mi faccia chiudere un capitolo,

di vita vissuta,
cosi egoisticamente da grandi,
grandi talenti.

Ed eccone uno che non hanno mai avuto il dono di volersi bene…..

Mi mancate tanto,
e sentir un anonimo uomo,
ricordarsi di me,
per aver condiviso il nostro vivere,
mi ha lasciato disarmato.

Un esperienza cui abituarsi è futile,
nulla può spiegare ciò che voi,
avete rappresentato per me…

Ora che vi scrivo,
permettetemi di salutare vostra moglie,
la vostra famiglia,

e i miei anni vissuti accanto a Voi,
alla persona più dolce del mondo.

Sapevate,
avendolo appreso con l’esperienza,
cosa significasse la sofferenza,
quella vera della fame,
perchè vissuta in prima persona,

Vi  ringrazio,
perché osservandovi,
rubandovi i vostri stati d’essere,
io ho imparato il dono di riconoscere,

persone buone,
di riconoscere in me l’esaltazione dell’Artista e del Poeta,,,,

Esterno ciò che un dolore del cuore necessita esporre,
prima che il silenzio lo avvolga….

Con affetto,
sperando di rivedervi quanto prima

G.R.R.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: