Personale,  Slide

L’anzianità Va Guadagnata…!

~

[audio:The_Guardian_Soundtrack.mp3]

L’anzianità Va Guadagnata…!

Pensierando vagano nel mio corpo idee e pensieri maturi.

Parlavo con la povertà da giovanotto,

quante volte ho sentito i suoi discorsi,

con lei idee allora cosi innocenti,

quanti ideali persi,

quanti Dio mio…

 

Incuriosivo la mia mente stamane e nel pomeriggio,

con le voci dei pensieri miei,

e debbo riconoscere a loro la mia forza e la mia debolezza.

 

La forza di calibrare gli eventi della vita,

mi pone con le spalle al  muro,

mi ha lacerato l’anima,

mi hanno istigato a combattere dietro una trincea ,

ad aprire la mente a modi di fare non giusti per la mia dignità umana.

 

Ho aperto cuori di persone,

che mi hanno saputo omaggiare,

e mi hanno saputo vivere.

 

Ma quanto ho saputo io vivere di loro?

molto molto poco.

 

Eppure quei cuori,

quei pezzi di vita che respirano come me,

mi ricordano in loro con immutato calore,

spesso con un  affetto non comprato ma donato…

 

Non capisco e non capirò mai…

 

Perchè la vita deve avere una fine,

e del perchè se si riesce a passare la gioventù,

l’anzianità diventa dono,

ma se ci si arriva in povertà essa la si è conquistata?…!

 

Io non ho ben chiara la mia linea di tramonto,

eppure mi chiedo,

se possa mai arrivare a conquistarmelo un posto nella vecchiaia.

 

Sciocco sono,

poso le armi da una giornata lavorativa molto futile,

e ripenso agli amori miei che non oso dire di gestire al meglio,

non me ne vogliano i grandi uomini,

i cosiddetti innovatori o trascinatori di folle,

o semplici ma vincenti imprenditori,

in me in questo gioco di vincite e sconfitte,

gestire amori non è mai stato dico mai in me,

una vittoria.

 

Ho Paura,

e fra quattro mura mute e chiuse,

io ridicolizzo pensieri assurdi,

ridicolizzo me,

quando mi penso uomo….

e chiedo agli arbitri,

a chi di dovere,

di poter invecchiare con calma.

 

A Te cuore mio a Te…

Giovanni Rito Russo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: