Nico

LA SOLITUDINE

Crolli , la paura soffoca il respiro , paralizza il corpo

il freddo arriva colmando la pelle di terra umida e fredda

passi nell’inferno ,  lasciando quella che era

la tua fonte di luce e il cielo brucia e piove

con lacrime avide e disprezzanti .

Il tramonto appare fragile e pesante volto

ad un ennesimo grido ,

ma non dubitare  avanza a passo lento

tra il fumo e la cenere , tra la gente e parenti

indifferenti avanza anche se ti si schiudono

lacrime continua questa salita e non fermarti

difronte a questa incertezza .

La solitudine crede di poterti imprigionare

in una memoria di ghiaccio con vasti vuoti

e privi di colore .

Spezza il manto che ti offusca la mente

di vuoto e di solitudine ,  lotta e d ‘incanto

ti ritrovi tra le miriadi di luci tremule

che compongono questo infinito crescere

che non sa dove inizia e ne dove finisce e

la volta di un cielo sereno e ora rilassati

sotto un sublime sereno manto stellato .

” Impara a stare bene da solo perchè almeno una volta , nella vita , ti tornerà utile  ” .

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: