Cuore non sai, ma io so tu chi sia. G.R.R.

Vedo nella lunga nebbia,
che flagella e copre i miei privati sentimenti,
venir su nani pensieri.

Vengono timidi,
e portano con loro una bianca bandiera alzata,
ad un vento che prende e mi sbatte,
quasi fossi origami di carta da abbandonare,
e come sempre,
i miei pensieri più intimi,
vengono in segno di pace,
per deliziami cuore mio,
che tu non sai io chi sia,
ma io invece so bene chi sia tu…

E nel cercarti,
trovo quella musica sottile di pacata dolcezza.
sono i modi di fare di un uomo,
che ama la vita,
e non chiede null’altro,

Tigre che si placa nel far gioire anime,
e quando la pace interiore prevale in me,
sugli egoismi di un vivere,
non vi è fiume in piena che ne regga il confronto,
ne l’ipocrisia di volti sterili e venali.

Cuore Non sai,
ma io so chi tu sia…
e per questo a te mi Prostro,
pregandoti di tenermi a te bimbo,
fino all’ultimo giorno in cui batterai con veemenza.

Perché è solo lì che io morirò con Te. G.R.R.