Personale,  YouTube

“Attorno a Me” GRR

“Attorno a me”

Quanta poesia ascolto,
mentre ora i miei dubbi,
vanno a riposare nell’angolo più buio
di casa mia.

Sono qui inquietante presenza,
chi sei globo che voli e aleggi lungo questa camera?
di ospedali il terreno ne è pieno.

Fra i vagiti di bimbi nati,
echeggiano i gemiti di passione
e dolori miei.

Scrivo perché?,
forse credo ancora nelle emozioni.

Le mani compiono gesti di infinito,
mentre osservo finiti le urla disumane
di tutte quelle anime perse,

cui non so dare nomi,
ma solo maledizioni,
che vivono in luoghi mistici.

Siedo,
mi giro e sento calore
nel cuore,
nell’anima
nelle spalle.

Da qui in poi lascio tutto al destino
che credevo caotico e indifferente,

ma non lo è.

Tutto è scritto,
e tutto ha un suo perché.

In questo caos controllato,
il mio punto fermo focale,
lo ritrovo nella preghiera.

In quelle fatte invocando
il mio cocciuto modo di fare.

Invocando quel Dio,
che ha mandato i suoi Angeli
a salvarmi.

Mistero adesso è capire
oltre in quella vita
quale ruolo avrò?.

Silenzio il mio cuore,
Silenzio l’anima,
e il mondo ora torna
alla normale normalità

Giovanni Rito Russo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: