Personale

Anima posso chiederti che hai?

Anima mia,

te che sei il mio respiro profondo,
ti chiedo:
Che ci faccio qui in questo mondo?

mondo a me così inadeguato…

Son dovuto arrivare a 32 anni quasi,
per capire che la gentilezza non è di questa epoca.

Che strano eppure nella adolescenza qualcosa mi diceva che sarebbe stato possibile,
riuscire a coniugare la mia esistenza con una perfetta strategia di vita pacata..

Stano vero?

Da adolescenti la vita sembra più rosea,
il perchè è dovuto all’esperienza suppongo…

Essi proprio quella parola che tutti hanno in bocca,
per indicare una crescita della nostra vita..

la Maturità….

Ma quanto odiosa sia nello scoprire che essa,
l’esperienza,
vada di pari passo con la consapevolezza
che esistono due sole certezze…

La morte,
come la vita,
sono gli unici doni e dubbi che questo universo ci abbia mai regalato.

Ripercorro 12 anni fa,
in un freddo gennaio del 1998,

ebbi la mia prima vittoria,

12 anni dopo,
sto qui a scrivere di me,
e delle mie personali sconfitte.

eppure qualcuno mi ha preso per mano facendomi rialzare,
nemmeno avessi avuto l’ardire di chiederglielo…

voi lettori voglio che imprimiate bene una cosa che ho appreso a mie spese,
motivo per cui spero non cediate voi alle tentazioni di un errare che e facile….

Ho capito che se fai del bene,
non importa quanto tempo ci voglia,
ma nessuno in quell’aldilà chiamato speranza,
si scorderà di voi..

nel momento decisivo arriverà la risposta per cui preoccuparvi sarà inutile…

dono un bacio agli amori di vita vissuti.

Gio