"Un Tavolo di Stelle"


In un tavolo di stelle,
brilla la mia anima.

Sente il peso degli anni,
e pi¨ di tutto a ci˛ che essa
abbia mai rinunciato...

Dolori che lacerano solo il mio cuore.
e dovrei poter non pensarci,
perchŔ vivere ora possa assumere il giusto valore.

Io qui,
chissÓ tu in quali pensieri ti ritrovi,
dove ti sia mai persa.

Voglia,
tantissima...
di ricordare,
motivi per cui nel piangere,
io mi esprima ancora,
morendoci nel aver creduto.

Per Te...
che ancora una volta,
non riesci a far tuo un dono,
non arrivando mai a capire,
quello che hai perso,
perdendo me.

Quello che io ho perso Ŕ ben lucido,
nella mia mente...

Poche cose ho avuto,
troppe ne ho donate...
e fin qui la mia strada l'ho percorsa.

Credendo in ideali erroneamente coltivati,
tornare libero,
e non gestire che umili amori,
di dolci passioni...

Bacer˛ gli ultimi miei sogni umidi,
di una vita decisamente diversa,
vissuta anni fa insieme a Te.

Giovanni Rito Russo