"Mety, quando penso a te"

Cosa hanno in comune la passione e la paura di perderti?
molte o poche cose forse,
ma tanto pesanti come macigni nella mia testa...

Non ci lasceremo mai mi dici,
mentre confidiamo e apriamo i nostri cuori di soppiatto al mondo intero,
ogni giorno in cui abbiamo modo di sentirci io cedo la mia proprietà a Te...
e mi dico...
perchè mai allora mi sento cosi spaurito
e cosi immensamente piccolo?

Non dipende da te,
forse è solo paura la mia,
ma ti rivedo
e in ogni mia azione ci sei tu...
questo io non posso fartelo capire in uno scritto certo...
ma posso esternare solo cosi le miei angosce i miei modi di essere....

Non riesco a capire perchè quando mi dico,
fa sempre quello che è meglio per te,
poi ripenso a quello che sia meglio per noi,
e non vedo una fine.....

Ci vogliono pensieri unici per arrivare ad una descrizione di te
una descrizione che possa rifarsi per assurdo ad un rapporto vissuto...

Io non reputo questa vita meritevole di essere vissuta se non potrò amarti per la vita tutta,
circoscrivo un dolore che è mancanza fisica di te,
nel peggiore dei modi forse mia stella ma non oso aprirmi di più,
mi farei solo un male gratuito e resterei così,
un uomo chino innanzi al nulla che assorda il mio stesso respiro....

Mi trovo seduto accanto al letto,
per terra...
cercando di ritrovare i miei perduti pensieri...

Ho una confusione nel mio animo,
sebbene adesso stia un pò meglio,
la noia mi aiuta a dimenticare tante cose...
è strano, ma illudo me stesso che sia cosi...

Mi dispiace di non donarti troppo tempo,
di non aver avuto la costanza di amarti giorno dopo giorno...

Non conosco la via sicura per rubarti il cuore,
ma posso dirti che conosco il mio..
e solo essendo libero da moralismi che mi rivolgo a te,
ogni minuto della mia piccola colma e caotica esistenza....
cosi so amarti.....

Mety, amo chiamarti cosi perchè il nome riecheggia ancora muto nell'aria
dal giorno in cui ti tenni la mano.....

Un giorno ti ho sognata con un abito bianco,
non ricordo dove eravamo, ma ricordo bene il dolore che ebbi nel saperti non mia...
Fu un sogno e tale è rimasto nella coscienza dei pensieri mutevoli che oggi ho tentato di cancellare...

Non riesco a decidere con calma cosa fare della mia vita,
l'assenza di te, del tuo profumo mi confondono pensieri gia troppo sofferenti..

Ti ricordi quando ti dissi Ti Amo la prima volta?
Lo ricordo ora e il mio corpo trema...

Sei Te e io non riesco a non pensarti senza me...

Giò...