~ Amando ~

Vola destino,
via da me,
lontano arriverai nell'oblio,
adesso q
ui tacciono le sorde gocce,
di lacrime
povere.

Nulla che brilli più,
fiumi che scendono su gote,
che oramai bruciano,
ed è così che in me,
ora,
avverto solo disprezzo.

Fa male,
il mio mondo,
mi fa male.

Nella rugiada delle mattine trovatelle,
svegliarsi e guadagnarsi da vivere,
tornare a casa la sera,
credendo di trovare chissà quale gioia poi.

Di soppiatto osservo uno specchio solo,
e non riconoscermi in ciò che vedo,
osservarmi e aver paura di invecchiare,
di non aver saputo amare abbastanza.

Stringermi il cuore con le mani,
quasi a soffocarlo,
uscir fuori dai canoni e il fiato che manca,
sempre più,
amando non so più cosa.

E' fallimento mettere su idee uniche?

Ho elemosinato amore per troppo tempo,
e negli anni,
l'unica soddisfazione è stato scrivere di me,
aver creduto in me,
amando.....

Ti@er